Riconosci il dolore del parto ed ecco come superarlo

Ci sono molte cose che devi preparare quando stai per partorire normalmente, una delle quali è conoscere il dolore del parto che spesso è temuto da alcune donne incinte. Il dolore durante il parto è solitamente causato da contrazioni muscolari uterine e pressione sulla cervice prima del travaglio. Ogni donna incinta sente diversi gradi di dolore. C'è chi descrive il dolore del parto come simile ai crampi durante le mestruazioni, c'è anche chi si sente così tormentato da descriverlo come se si spezzassero le ossa contemporaneamente. Ciò che rende ancora più insopportabile il dolore del parto sono le contrazioni che arrivano continuamente, anche più spesso man mano che l'apertura del canale del parto si allarga. In questo momento, il parto ti sembrerà molto faticoso perché hai un breve lasso di tempo per prendere fiato tra due contrazioni sempre più intense.

Il dolore del parto in ogni fase del travaglio

Il dolore durante il parto normale arriva gradualmente. Inizia quando si verifica l'apertura del canale del parto. Secondo l'American Pregnancy Association (APA), il dolore del parto vaginale si verifica in tre fasi, vale a dire la prima fase (apertura da 1 a 10), fase due (10 apertura fino alla nascita del bambino) e fase tre (rimozione della placenta dall'utero).

1. Prima fase

Nella prima fase, sentirai il dolore del parto con il periodo più lungo rispetto alle due fasi successive. Pertanto, citato da gravidanza americana, APA divide nuovamente questa fase in tre fasi a seconda delle dimensioni dell'apertura del canale del parto, vale a dire:
  • Fase iniziale: inizia quando il nuovo canale del parto si apre fino ad allargarsi a 3 cm (apertura 3).
  • Fase attiva: a partire dall'apertura 3 all'apertura 7.
  • Fase di transizione: a partire dalla 7a apertura fino a quando la cervice (cervice) si apre completamente alla 10a apertura (misura 10 cm).
Il dolore del parto in questa prima fase è simile a intensi crampi mestruali nella zona lombare e pelvica. La lunghezza delle fasi che ogni donna incinta attraversa è diversa. Ci sono mamme che vivono la fase iniziale di sole 8 ore, ma non poche devono viverla anche fino a 24 ore o più. Leggi anche: Cause di normale gonfiore e infezione dei punti post-partum Le contrazioni di solito durano 30-45 secondi con un intervallo di 5-30 minuti tra due contrazioni. Tuttavia, le contrazioni diventeranno più dolorose e le pause si accorceranno all'aumentare della dimensione dell'apertura. Sperimenterai anche una rottura delle membrane, può essere nelle fasi iniziali, attive o di transizione. Ci sono donne incinte che non si rendono conto che le loro acque si sono rotte. Ma se te ne accorgi, registra l'ora della rottura delle membrane e comunica con la tua ostetrica o il medico che ti cura. Il dolore del parto raggiungerà il suo apice quando entrerai nella fase di transizione. A questo punto, le contrazioni possono continuare come se non fossero state messe in pausa e potresti provare mal di testa, nausea e flatulenza. Tuttavia, non demordere perché questa fase è anche la più breve delle due precedenti. La fase di transizione significa anche che incontrerai il tuo bambino in un futuro non troppo lontano.

2. Seconda fase

Il dolore del parto nella seconda fase è descritto come bruciore di stomaco insopportabile perché senti di dover spingere e rimuovere il bambino che si trova alla fine del canale del parto. Molte donne incinte trovano questa fase un grande sollievo perché lo sforzo le aiuta a incanalare il dolore che hanno provato durante la prima fase. Leggi anche: Cause di sanguinamento dopo il parto normale Questa fase può durare da pochi minuti a 3 ore. Una volta che la testa del tuo bambino è stata esposta, potresti sentire una sensazione di bruciore o formicolio intorno ai tuoi genitali perché la tua vagina si allunga enormemente quando spingi.

3. Terza fase

In quest'ultima fase, sentirai crampi o lievi contrazioni mentre il medico o l'ostetrica rimuoveranno la placenta dall'utero. Tuttavia, il dolore del parto in questa fase sembra privo di significato dopo aver subito intense contrazioni per ore prima, specialmente quando il bambino è già tra le tue braccia per l'inizio precoce dell'allattamento al seno. [[Articolo correlato]]

Come alleviare il dolore durante il parto?

Per aiutare ad alleviare il dolore del parto può essere fatto prima o durante il processo di consegna. Una cosa che puoi fare prima che arrivi l'apertura è essere attiva durante la gravidanza e prendere lezioni prenatali che insegnano alcune tecniche di rilassamento e respirazione in modo da essere più rilassato durante la prima e la terza fase del travaglio. Durante il travaglio, alcune donne incinte hanno anche le proprie tecniche per distogliere la mente dal dolore del parto. Possono ascoltare musica, fare la doccia, dormire in una certa posizione e chiedere un massaggio al marito. Se il dolore del parto è insopportabile, puoi cercare assistenza medica e ricevere cure, come:
  • Assumere farmaci analgesici. La funzione di questo farmaco è ridurre il dolore del parto, ma non sei completamente insensibile.
  • Eseguire il processo epidurale. Questa procedura viene eseguita iniettando un medicinale nella parte bassa della schiena che lo intorpidirà e inizierà a funzionare in 10-20 minuti. L'epidurale ti impedirà di provare dolore durante il processo di apertura, ma ti terrà sveglio durante il processo. Questa azione viene eseguita quando si entra nella quarta apertura.
  • Eseguire procedure di blocco spinale. La procedura e la funzione sono simili a un'epidurale, vale a dire iniettando antidolorifici nella parte bassa della schiena, ma di solito viene eseguita per le madri che partoriranno con taglio cesareo.
  • Eseguire un processo combinato spinale - epidurale. Questa procedura è simile a un'epidurale, ma viene eseguita a una dose minore.
Esistono anche metodi per ridurre il dolore del parto con sedativi, oppiacei o blocchi del pudeno. Qualunque sia il passo che scegli, assicurati di discuterne con la tua ostetrica o ostetrica che ti tratta perché ogni trattamento ha i suoi rischi ed effetti collaterali. Se vuoi chiedere direttamente al tuo medico il dolore del parto, puoichatta medico sull'app per la salute della famiglia SehatQ.

Scarica l'app ora su Google Play e sull'Apple Store.

messaggi recenti