La differenza tra lacrime tristi e felici

Le emozioni traboccanti quando ci si sente tristi e felici possono far piangere una persona. Tuttavia, c'è una differenza tra lacrime tristi e felici. Principalmente, in relazione ai suoi benefici psicologici. È naturale quando qualcuno si sente confuso, perché piange davvero quando si sente felice o commosso? Non c'è bisogno di preoccuparsi, perché questo può succedere a chiunque, indipendentemente dall'età e dal sesso.

La differenza tra lacrime tristi e felici

La differenza più importante tra lacrime tristi e felici è l'emozione che provano. Il pianto triste può essere causato dalla sensazione di frustrazione, rabbia o delusione. D'altra parte, il pianto felice è un'espressione di intensa emozione. Dentro le lacrime felici, c'è un messaggio di grande felicità.

Perché accadono lacrime di gioia?

Inoltre, ecco i motivi per cui qualcuno può piangere quando si sente felice:
  • Emozioni in equilibrio

Alcune persone possono avere difficoltà a controllare le proprie emozioni, soprattutto se sono molto opprimenti. La buona notizia è che le lacrime di gioia aiutano a bilanciare i sentimenti estremi in modo che non abbiano un impatto negativo sulla salute mentale. In poche parole, piangere è il modo giusto per convalidare le emozioni in modo che tu possa sentirti calmo. Che tu pianga triste o felice, il risultato finale renderà i sentimenti e le emozioni più controllati.
  • Mezzi di comunicazione

Qualunque sia la ragione, triste o felice, il pianto è un modo per comunicare con le altre persone. Piangendo, mostra che ti senti sopraffatto dalle emozioni che stai provando. Segnala anche la necessità di supporto o comfort. Inoltre, gli esseri umani sono creature sociali. Cioè, quando provano emozioni intense, cercheranno solidarietà e conforto dagli altri. Non c'è differenza tra lacrime tristi e felici in questo. Entrambi sono ugualmente modi per invitare alla condivisione con gli altri.
  • Espressione dell'importanza di un evento

Le lacrime felici sono anche un simbolo di quanto sia significativo un evento. In questo modo, significa piangere felicemente svolgendo una funzione sociale. Chiamalo quando qualcuno piange mentre partecipa a una laurea, un matrimonio, una riunione e così via.

Benefici del pianto felice

Ci sono molte persone a cui non piace piangere. Nessuno può vedere la differenza tra lacrime tristi e felici. Entrambi fanno nasi che cola, facce rosse e, naturalmente, attirano l'attenzione degli altri. Ma d'altra parte, ci sono diversi vantaggi del pianto felice, come ad esempio:
  • Produrre ormoni della felicità

Una persona si sentirà molto meglio dopo aver pianto. Questo accade perché il corpo produce endorfine e ormoni ossitocina. Questi due ormoni possono alleviare il dolore, fare umore molto meglio, e far sentire le cose meglio. Per non parlare del fatto che piangere ti fa sentire bene grazie alla presenza dell'altra persona, ti aiuterà a costruire un legame. Non è impossibile, la combinazione di un aumento degli ormoni e un senso di benessere grazie alla presenza di altre persone ti fa piangere felicemente più a lungo.
  • Emozioni

È anche importante che tutti i momenti felici come la laurea, la nascita del primo figlio, l'accettazione per un lavoro in un'azienda dei sogni, siano arrivati ​​dopo lotte straordinarie. Ci vuole tempo, fatica e un'enorme pazienza. A volte l'intero processo per raggiungere questo obiettivo sarà stressante. Quando finalmente arriva il giorno del successo, le lacrime felici diventano un mezzo per liberare le emozioni che hanno scatenato lo stress.

Risposta del cervello quando è felice e triste

È interessante notare che c'è una teoria di Mind Read secondo cui il cervello ha effettivamente difficoltà a riconoscere le intense emozioni che una persona sta vivendo. Sei triste o felice? Quando provi un'emozione straordinaria, triste o felice, la parte dell'amigdala nel cervello che immagazzina le emozioni invia segnali all'ipotalamo. Questa è un'altra parte del cervello che è responsabile della regolazione delle emozioni e della trasmissione dei segnali al sistema nervoso. Tuttavia, l'ipotalamo non fornisce informazioni dettagliate su quali emozioni vengono vissute. La sua unica informazione era che le sue emozioni erano abbastanza intense da sopraffare uno. Da lì, il sistema nervoso risponde facendo piangere una persona. In questo modo, puoi controllare le tue emozioni fino a quando non ti senti finalmente molto meglio. [[Articolo correlato]]

Note da SehatQ

Dall'esterno, non c'è differenza tra lacrime tristi e felici. È solo che piangere allegramente può fornire molti benefici. Principalmente perché può calmarti quando senti che le emozioni sono così intense. Inoltre, ovviamente, le lacrime di gioia faranno sentire molto meglio una persona. Per non parlare del fatto che per tutto questo tempo il processo che ha portato a una giornata felice ha innescato lo stress, piangere felicemente è un modo per esprimerlo. Quindi, non c'è bisogno di esitare a piangere o chiedersi perché ci sono lacrime quando ti senti felice. Perché questa è un'espressione piuttosto utile. Per discutere ulteriormente di come funziona il cervello quando si provano emozioni intense, chiedi direttamente al dottore nell'app per la salute della famiglia SehatQ. Scarica ora su App Store e Google Play.

messaggi recenti