Personalità LGBT o disturbo mentale? Controlla la spiegazione qui

Ogni volta che accedi ai social media, o quando ti ritrovi con gli amici, potresti trovarti spesso di fronte al tema LGBT. C'è anche poco dibattito sul gruppo. Alcuni sono d'accordo, altri no. Alcune persone pensano che LGBT sia una forma di malattia e disturbo mentale. Ma c'è anche chi considera l'Lgbt una condizione da eliminare. In realtà, cos'è LGBT? È vero che LGBT è un disturbo della personalità o un disturbo mentale? Quella che segue è una spiegazione medica di LGBT.

Cos'è l'LGBT?

Prima di capire cos'è LGBT, è importante conoscere i concetti di orientamento sessuale e identità sessuale, che sono legati a questo gruppo.

1. Orientamento sessuale

L'orientamento sessuale è l'attrazione sessuale, romantica ed emotiva che un individuo prova nei confronti di un altro individuo. Esistono diversi tipi di orientamento sessuale, ovvero eterosessuale, omosessuale, bisessuale e asessuale.
  • Eterosessuale: Gli eterosessuali sono persone a cui piace il sesso opposto. A un uomo piace una donna e a una donna piace un uomo.
  • omosessuale: Omosessuale si riferisce a persone dello stesso sesso. In questo gruppo ci sono gay e lesbiche. Gay è un uomo a cui piace lo stesso sesso. Nel frattempo, le lesbiche sono donne a cui piace lo stesso sesso.
  • Bisessuale: Bisessuale è un gruppo di persone a cui piacciono gli uomini e le donne.
  • Asessuale: Gli asessuali sono un gruppo di persone che non sono interessate al sesso, sia uomini che donne, ma è comunque possibile sentirsi vicini ad altre persone.

2. Identità di genere

L'identità di genere è la consapevolezza interna di un individuo del proprio genere, che può essere lo stesso del sesso dalla nascita, o addirittura diverso. Ad esempio, hai un'identità di genere come donna, e lo si può vedere dalla presenza di organi vaginali da quando sei nata. Il termine LGBT sta per lesbica, gay, bisessuale e transgender. Come suggerisce il nome, lesbiche, gay e bisessuali sono usati per gruppi di individui che non si identificano come eterosessuali. Oltre a lesbiche, gay e bisessuali, ci sono anche gruppi transgender LGBT. In senso stretto, il transgender è un gruppo di persone che hanno un'identità sessuale diversa dal genere dalla nascita. Ad esempio, una persona può sentire di non essere un uomo anche se è nata con un organo sessuale del pene. Una persona transgender può identificarsi come eterosessuale, omosessuale e bisessuale. Le donne transgender (uomini che si percepiscono come donne) possono avere un'attrazione per le donne, così come per gli uomini. Lo stesso vale per gli uomini transgender.

Il motivo per cui qualcuno diventa LGBT

Spesso potresti chiederti: "Perché ad alcune persone piace il sesso opposto e ad altre dello stesso sesso?". Non c'è ancora una risposta definitiva a questa domanda. Diverse associazioni scientifiche, come l'American Academy of Pediatrics (AAP) e l'American Psychological Association (APA) sostengono che l'orientamento sessuale è una combinazione complessa che coinvolge molti fattori. Alcuni di questi sono fattori biologici, psicologici e ambientali. Inoltre, gli scienziati ritengono anche che anche gli ormoni e i fattori genetici svolgano un ruolo nel plasmare l'orientamento sessuale di una persona. Anche così, sottolineano gli esperti, l'orientamento sessuale, inclusi omosessuale ed eterosessuale, non è qualcosa che può essere scelto. Cioè, l'orientamento sessuale è qualcosa che esiste naturalmente all'interno di un individuo. [[Articolo correlato]]

LGBT è un disturbo della personalità?

I disturbi della personalità si riferiscono a disturbi della salute mentale caratterizzati da modelli disturbati di pensiero, comportamento e sentimenti e non sono realizzati dal malato. Le persone con questo disturbo di solito hanno difficoltà a costruire una vita sociale con altre persone e si comportano in modo diverso dalle altre persone. È vero che LGBT è giustamente chiamato disturbo della personalità? In un primo momento, l'omosessualità è stata classificata come un disturbo mentale. Tuttavia, nel 1973, l'American Psychological Association (APA) ha rimosso l'omosessualità dall'elenco dei disturbi mentali. Questi risultati sono pubblicati nel volume II del Manuale diagnostico e statistico (DSM) e sono visti come l'inizio e la fine dello stigma e della discriminazione nei confronti delle persone LGBT. Allo stesso modo con il transgender. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) prevede anche di rimuovere il transgender dalla categoria dei disturbi mentali. Dalle decisioni di cui sopra, si può concludere che LGBT non è né un disturbo mentale né un disturbo della personalità.

Non discrimina le persone LGBT

Certo, puoi avere le tue opinioni su LGBT, inclusi gli omosessuali. Fattori di religione e logica, potrebbero essere la causa. Sebbene non sia richiesto che tutti debbano giustificare l'omosessualità, è bene non discriminare i gruppi o le comunità LGBT. Questo perché i gruppi omosessuali sono più inclini a disturbi mentali, come depressione e disturbi d'ansia, rispetto agli individui eterosessuali. Ciò è causato dallo stress mentale, dal sentirsi diversi e soli e dall'esperienza di discriminazione da altri gruppi della comunità. Le persone LGBT possono anche essere intorno alla tua cerchia di amici e familiari. Se le persone più vicine escono ouscire come individuo omosessuale, dovresti essere in grado di agire con saggezza e rispettare i loro diritti come esseri umani, per mantenere la loro salute mentale.

messaggi recenti