11 effetti collaterali degli antibiotici da comuni a rari

Gli effetti collaterali degli antibiotici sono piuttosto diversi e vanno dalla comparsa di condizioni classificate come lievi a pericolose. Questi effetti collaterali dovrebbero essere compresi in modo da poter distinguere quali condizioni necessitano di trattamento o meno. Gli antibiotici sono una classe di farmaci prescritti dai medici per il trattamento delle infezioni batteriche. Questo farmaco agisce uccidendo o inibendo la crescita dei batteri nel corpo. Sfortunatamente, ci sono alcuni effetti collaterali che possono verificarsi a causa delle prestazioni dei farmaci antibiotici nel nostro corpo. Quali sono gli effetti collaterali degli antibiotici?

Effetti indesiderati comuni degli antibiotici

La maggior parte degli effetti collaterali degli antibiotici non sono gravi. Anche così, ci sono anche alcuni effetti collaterali più gravi, come l'anafilassi. Ecco perché è importante per noi conoscere gli effetti collaterali degli antibiotici per sapere come evitarli.

1. Problemi digestivi

I problemi digestivi, come nausea, vomito, diarrea e flatulenza, sono effetti collaterali comuni degli antibiotici. Gli antibiotici macrolidi come cefalosporine, penicilline e fluorochinoloni sono i tipi più comuni di antibiotici che causano effetti collaterali digestivi. Chiedi al tuo medico se dovresti mangiare cibo prima di prendere gli antibiotici. Perché, gli effetti collaterali di questo antibiotico di solito possono essere ridotti mangiando cibo prima di berlo.

2. Sensibile alla luce

Sensibile alla luce o fotosensibilità Questo è un effetto collaterale comune degli antibiotici. Questa condizione può far apparire la luce più luminosa nei tuoi occhi. Oltre a quello, fotosensibilità Può anche far bruciare più facilmente la pelle. Generalmente, gli antibiotici che ti rendono più sensibile alla luce sono le tetracicline. Prova a usare una crema solare che contenga UVA o UVB, oltre a indossare maniche lunghe e occhiali da sole quando esci durante il giorno.

3. Febbre

La febbre è un effetto collaterale degli antibiotici che di solito è causato da una reazione allergica. In genere, la causano farmaci antibiotici, come beta-lattamici, cefalexina, minociclina e sulfonamidi. Gli effetti collaterali di questi antibiotici di solito scompaiono da soli. Tuttavia, se la febbre non si attenua dopo 1-2 giorni, chiedi al tuo medico se puoi prendere paracetamolo o ibuprofene per curare la febbre. Se la febbre ha raggiunto i 40 gradi Celsius o è accompagnata da sintomi di eruzioni cutanee e mancanza di respiro, vai immediatamente dal medico.

4. Infezioni fungine

Mentre gli antibiotici uccidono i batteri, possono verificarsi infezioni fungine. Questo perché gli antibiotici possono uccidere i batteri buoni, che hanno il compito di impedire alle infezioni fungine di lasciare il corpo. Di conseguenza, possono comparire infezioni da lieviti nella vagina, nella bocca e nella gola. Se ciò accade, vieni immediatamente dal medico e consulta. Di solito, ti verranno somministrati farmaci antimicotici per curarlo.

5. Scolorimento dei denti

Alcuni antibiotici, come la tetraciclina e la doxiciclina, possono causare macchie permanenti sui denti, specialmente nei bambini (sotto gli 8 anni) i cui denti stanno ancora crescendo. Allo stesso modo con le donne in gravidanza, gli effetti collaterali di questi antibiotici possono manifestarsi più tardi nei denti del bambino. Ecco perché i genitori e le donne in gravidanza sono tenuti a consultare un medico prima di assumere farmaci antibiotici, in particolare tetraciclina e doxiciclina.

6. Reazioni allergiche

Gli effetti collaterali degli antibiotici possono causare allergie Le reazioni allergiche possono essere causate da molti farmaci, inclusi gli antibiotici. Alcune reazioni allergiche sono lievi, ma alcune possono causare sintomi più gravi, come mancanza di respiro o persino anafilassi. Se davvero hai un'allergia agli antibiotici, di solito i sintomi compaiono subito dopo averli presi. Consultare immediatamente un medico per assistenza medica. Ricorda, una reazione allergica è un grave effetto collaterale degli antibiotici. Mai sottovalutarlo.

7. Insufficienza renale

Pazienti con malattie renali, è meglio fare più attenzione nell'assunzione di antibiotici perché si ritiene che danneggino i reni. Soprattutto negli anziani la cui funzione renale non è ottimale. Di solito, i medici somministrano antibiotici a dosi più basse per evitare effetti collaterali. L'insufficienza renale è un grave effetto collaterale degli antibiotici. Parli prima con il medico se ha una malattia renale prima di assumere antibiotici.

8. Cambiamenti nel sangue

Alcuni farmaci antibiotici, come i beta-lattamici e il sulfametossazolo, possono causare alterazioni nel sangue. Uno di questi è la leucopenia, che abbassa i livelli di globuli bianchi nel corpo, rendendo più facile l'attacco delle infezioni. Inoltre, può verificarsi anche trombocitopenia (condizione di diminuzione delle piastrine o delle piastrine nel sangue). Ciò può causare sanguinamento, lividi e rallentamento della coagulazione del sangue. Per quelli di voi che hanno un sistema immunitario debole, consultare il medico prima di assumere antibiotici.

9. Problemi cardiaci

In rari casi, gli antibiotici possono anche causare problemi cardiaci, come un battito cardiaco irregolare o un abbassamento della pressione sanguigna. Questa condizione è solitamente causata dal tipo di farmaci antibiotici eritromicina, ciprofloxacina, terbinafina. Se hai una malattia cardiaca, informa il tuo medico della condizione in modo che ti possano essere prescritti gli antibiotici giusti.

10. Convulsioni

Gli effetti collaterali degli antibiotici a cui prestare attenzione Le convulsioni sono un raro effetto collaterale degli antibiotici, ma ciò non significa che dovresti ignorarli. Gli effetti collaterali di questi antibiotici sono generalmente causati dai tipi di antibiotici ciprofloxacina, imipenem, cefixime, cephaxelin. Se soffri di epilessia o hai avuto convulsioni in precedenza, parla con il medico prima di assumere antibiotici.

11. Tendinite

La tendinite è un'infiammazione del tendine. I tendini sono tessuti connettivi che collegano i muscoli alle ossa. Questo problema può essere causato anche da antibiotici come la ciprofloxacina. Alcune persone hanno un rischio maggiore di tendinite, tra cui:
  • Pazienti con insufficienza renale
  • Hanno subito un trapianto di cuore, polmone o rene
  • Hai una storia di malattie dei tendini
  • Assunzione di steroidi
  • Anziani (oltre 60 anni).
Per quelli di voi che rientrano nei criteri di cui sopra, consultare il proprio medico per evitare gli effetti collaterali degli antibiotici. [[Articolo correlato]]

Note da SehatQ:

Consultare il proprio medico prima di assumere qualsiasi farmaco, compresi gli antibiotici. Perché, il medico ti dirà il dosaggio e come prenderlo correttamente in modo che non si verifichino effetti collaterali. Alcuni degli effetti collaterali degli antibiotici di cui sopra non possono certo essere sottovalutati. Queste varie condizioni ci ricordano che dobbiamo rimanere vigili e consultare sempre un medico prima di assumere qualsiasi farmaco.

messaggi recenti