9 malattie dopo il parto normale che devono essere osservate

Attraversare un normale processo di consegna sarà sicuramente molto faticoso per le madri. Inoltre, ora devi prenderti cura del tuo piccolo sia di giorno che di notte. Non c'è da stupirsi, se le madri possono dimenticare la propria salute, una di loro non presta attenzione a varie malattie dopo il normale parto che possono attaccare. Anche dopo il parto possono verificarsi vari problemi perché il corpo subisce dei cambiamenti dopo non essere più rimasta incinta. Inoltre, molti altri fattori possono anche influenzare le condizioni della madre. Quindi, a parte il sangue puerperale (lochia), quali sono alcune malattie postnatali comuni che potrebbero verificarsi? [[Articolo correlato]]

Malattie dopo il parto normale

È normale ammalarsi dopo il parto? Sì, una serie di condizioni come mal di testa, ipertensione e stress sono comuni nelle donne dopo il parto. Tuttavia, i problemi post-partum possono essere comuni o più gravi. Esistono infatti malattie dopo il parto normale che possono mettere in pericolo anche la vita della madre. Una serie di reclami dopo la normale consegna che possono verificarsi, tra cui:

1. Forti emorragie

Emorragia o forti emorragie dopo un parto normale si verificano solo nel 2% delle nascite. Questa condizione si verifica più spesso dopo un lungo travaglio, nascite multiple o quando l'utero è infetto. Il sanguinamento o l'emorragia di solito si verificano perché l'utero non si contrae correttamente dopo aver espulso la placenta, così come una lacrima nell'utero, nella cervice o nella vagina. Tuttavia, se il coagulo di sangue inizia circa una settimana o due dopo il parto, è probabile che sia causato da un pezzo di placenta rimasto nell'utero. Leggi anche: Complicazioni emorragiche post partum, la principale causa di morte materna dopo il parto

2. Infezione dell'utero

In genere, la placenta esce attraverso la vagina entro 20 minuti dalla nascita del bambino. Tuttavia, la placenta che rimane nell'utero può causare infezioni. L'infezione del sacco amniotico durante il travaglio può anche portare a un'infezione uterina postpartum. Quando hai un'infezione uterina, i sintomi possono includere febbre alta, battito cardiaco accelerato, conta anormale dei globuli bianchi, gonfiore, tenerezza dell'utero e secrezioni maleodoranti. Quando anche il tessuto intorno all'utero è infetto, il dolore e la febbre che senti possono essere molto gravi.

3. Infezione renale

Le infezioni renali possono verificarsi se i batteri dalla vescica si diffondono ai reni. I sintomi di un'infezione renale che potresti riscontrare includono minzione frequente, difficoltà a trattenere la voglia di urinare, febbre alta, dolore durante la minzione e mal di schiena. Questa condizione può verificarsi nelle prime settimane dopo il parto.

4. Mastite

La mastite o infezione al seno è solitamente caratterizzata da seno tenero e gonfio. Questa infezione può essere causata da batteri, un sistema immunitario indebolito a causa dello stress o capezzoli irritati. I sintomi della mastite che potresti avvertire includono febbre, brividi, affaticamento, mal di testa, nausea e vomito. Tuttavia, questa condizione non influisce sul latte materno, quindi puoi continuare ad allattare il tuo bambino. Leggi anche: Assistenza postnatale per accelerare la guarigione

5. Emorroidi e costipazione

Emorroidi e costipazione possono verificarsi a causa dell'aumento della pressione uterina e fetale sulle vene addominali inferiori. Entrambi sono abbastanza comuni nelle donne in gravidanza e dopo il parto. Quando si verifica questa condizione, sentirai disagio e prurito nell'ano, difficoltà a defecare dopo il parto, anche nei casi più gravi può verificarsi sanguinamento.

6. Depressione post-partum

È normale avere sbalzi d'umore o piangere di più nelle prime settimane dopo il parto. Questa condizione si chiama baby blues . Tuttavia, se dura più di qualche settimana o interferisce con la tua capacità di prenderti cura del bambino, potresti soffrire di depressione postpartum. La depressione può rendere difficile per le madri prendersi cura dei propri piccoli.

7. Incontinenza urinaria

L'incontinenza urinaria è comune nelle donne che hanno partorito per via vaginale. Questa condizione ti rende incapace di controllare la minzione quando ridi, starnutisci, tossisci o altri movimenti che fanno male allo stomaco. Citato da My Cleveland Clinic, l'incontinenza urinaria si verifica a causa di muscoli del pavimento pelvico indeboliti o lesioni durante il parto. Sebbene innocua, questa condizione può causare disagio e imbarazzo.

8. Mal di testa dopo il parto normale

Dopo il parto, l'ormone estrogeno nel corpo di una donna può diminuire in modo significativo. Si pensa che questa diminuzione degli ormoni sia la causa del mal di testa dopo il normale parto. Il mal di testa di solito si manifesta dopo la prima settimana del puerperio che può essere causato anche dagli effetti residui di farmaci anestetici somministrati durante il travaglio. Generalmente, questi sintomi sono abbastanza normali. Tuttavia, quando un forte mal di testa è seguito da visione offuscata, vomito, bruciore di stomaco o gonfiore alle caviglie, dovresti consultare immediatamente un medico. Oltre ai sette problemi di cui sopra, ci sono molte altre normali malattie postpartum come malattie cardiovascolari, sepsi, cardiomiopatia, embolia polmonare trombotica, ictus, disturbi della pressione alta ed embolia del liquido amniotico.

9. Mal di schiena dopo il parto

La lombalgia o la lombalgia dopo il parto è normale. Il motivo è che, durante la gravidanza, una serie di fattori come la flessibilità dei legamenti ossei, l'aumento di peso, i cambiamenti nella postura del corpo che non sono ideali durante la gravidanza possono scatenare il mal di schiena. Anche dopo il parto, il mal di schiena può ancora essere avvertito, soprattutto per le donne che stanno attraversando un processo di travaglio lungo e difficile. Una posizione di allattamento scorretta può anche scatenare dolore e peggiorare questa condizione. Una serie di condizioni o malattie di cui sopra possono anche essere un segno di pericolo dopo il parto. Varie condizioni che devono essere considerate perché possono essere un segno di un pericolo puerperale includono:
  • Emorragia postpartum abbondante
  • Febbre alta oltre 38 gradi Celsius
  • Grande mal di testa
  • Dolore al polpaccio
  • Dolore al petto e mancanza di respiro
  • Disturbi urinari
  • Mi sento costantemente triste
Se si verificano i segni di pericolo del puerperio sopra, si consiglia di consultare un medico. Leggi anche: Dopo il parto più di 40 giorni, normale o no?

Nota salutareQ

Presta sempre attenzione alla tua salute dopo il parto. Se temi di avere problemi dopo il parto, parlane con il tuo medico. Sono necessari una diagnosi precoce e un trattamento rapido in modo che le condizioni della madre possano riprendersi rapidamente e non mettere in pericolo la sua vita. Se vuoi consultare direttamente un medico, puoichatta medico sull'app per la salute della famiglia SehatQ.

Scarica l'app ora su Google Play e sull'Apple Store.

messaggi recenti