Si può curare il glaucoma? Scopri i fatti e la verità

Il glaucoma è una malattia degli occhi che spesso perseguita gli anziani. Sebbene questa malattia possa iniziare a qualsiasi età, il glaucoma è più comune nelle persone di età superiore ai 60 anni. Il glaucoma è di diversi tipi ed è spesso causato da una pressione oculare anormalmente elevata. Essendo una malattia dell'occhio che rischia di scatenare la cecità, ci chiediamo sicuramente se il glaucoma possa essere curato.

Si può curare il glaucoma?

Per ora, non esiste una cura o una terapia per il glaucoma. Tuttavia, questa malattia può essere controllata con diversi tipi di trattamento, inclusi colliri, farmaci per via orale e chirurgia. Questi trattamenti aiutano a rallentare la progressione del glaucoma in modo da ridurre al minimo il rischio di perdita della vista. Poiché il glaucoma è incurabile, compreso il rischio di cecità permanente, gli esami oculistici di routine sono molto importanti per ridurre la gravità dell'esperienza del paziente. Se il glaucoma viene rilevato precocemente, la perdita della vista può essere rallentata o prevenuta.

Collirio per controllare il glaucoma

Come detto sopra, il glaucoma non può essere curato. Tuttavia, le gocce di un medico possono aiutare a controllare questa malattia degli occhi. Queste opzioni di collirio includono:

1. Prostaglandine

Il collirio alla prostaglandina agisce aumentando il deflusso di liquido nell'occhio ( umore acqueo ). Alcuni esempi di colliri nella categoria delle prostaglandine sono:
  • Latanoprost
  • Travoprost
  • Tafluprost
  • Bimatoprost
Le gocce oculari di prostaglandina vengono solitamente utilizzate una volta al giorno. Parlate con il vostro medico del rischio di effetti collaterali.

2. Beta-bloccanti

Sebbene non possa curare il glaucoma, i colliri sono classificati come beta-bloccanti può ridurre la produzione di liquido nell'occhio, abbassando così la pressione oculare. Esempi di gocce beta-bloccanti vale a dire timololo e betaxololo. Beta-bloccanti di solito prescritto per l'uso una o due volte al giorno, a seconda delle condizioni del paziente.

3. Agonisti alfa-adrenergici

Gli agonisti alfa-adrenergici aiutano a ridurre la produzione di umore acqueo e aumentare il deflusso di liquido nell'occhio. Alcuni esempi di gocce in questa categoria sono apraclonidina e brimonidina. Gli agonisti alfa-adrenergici vengono solitamente utilizzati due volte al giorno o tre volte al giorno.

4. Inibitore dell'anidrasi carbonica

Gocce di inibitore dell'anidrasi carbonica ( inibitore dell'anidrasi carbonica ) agisce riducendo la produzione di liquidi nell'occhio. Esempi di gocce in questa categoria sono dorzolamide e brinzolamide. Gli inibitori dell'anidrasi carbonica vengono solitamente gocciolati per l'uso due volte al giorno o tre volte al giorno.

5. Inibitore della Rho chinasi

Inibitori della Rho chinasi ( inibitore della rho chinasi ) aiuta a ridurre la pressione oculare inibendo l'enzima rho chinasi, un enzima che innesca un aumento di liquidi. Il tipo che include gli inibitori della rho chinasi è netarsudil ed è prescritto per l'uso una volta al giorno.

6. Agenti miotici o colinergici

Gli agenti miotici o colinergici aiutano ad aumentare il deflusso di liquidi dall'occhio nelle persone con glaucoma. Un esempio di farmaco in questa categoria è la pilocarpina e viene solitamente utilizzata fino a quattro volte al giorno. Tuttavia, a causa dei rischi derivanti dall'uso di queste gocce, i medici raramente prescrivono agenti miotici o colinergici.

Farmaci per controllare il glaucoma

Se il collirio sopra non riduce la pressione oculare del paziente al livello desiderato, il medico può anche prescrivere un farmaco orale della categoria degli inibitori dell'anidrasi carbonica. Parla con il tuo medico dei rischi e delle avvertenze derivanti dall'assunzione di farmaci inibitori dell'anidrasi carbonica, poiché questi farmaci possono causare determinati effetti collaterali.

Chirurgia e altri trattamenti per controllare il glaucoma

Come i farmaci, anche la chirurgia e altri tipi di terapia aiutano a migliorare la qualità della vita del paziente, sebbene il glaucoma non possa essere curato. Alcune delle altre opzioni di trattamento (compreso l'intervento chirurgico) per i pazienti con glaucoma sono:

1. Laserterapia

La terapia laser trabeculoplastica può essere un'opzione per i pazienti con glaucoma ad angolo aperto. In questo tipo di glaucoma, l'angolo di flusso formato dalla cornea e dall'iride rimane aperto, ma il tessuto nell'occhio chiamato rete trabecolare parzialmente bloccato. Questa condizione fa sì che la pressione nell'occhio aumenti gradualmente e quindi danneggi il nervo ottico.La terapia laser viene quindi eseguita per aprire il condotto ostruito in rete trabecolare - utilizzando un piccolo laser.

2. Chirurgia di filtrazione o trabeculectomia

Una trabeculectomia è un'operazione in cui il medico fa un'apertura nella parte bianca dell'occhio o sclera - e poi rimuove alcuni pezzi di tessuto rete trabecolare . La creazione di queste aperture può aprire nuovi canali che creano scorciatoie per rete trabecolare per ridurre la pressione oculare.

3. Inserimento del tubo di drenaggio

Come suggerisce il nome, il chirurgo oculista inserirà shunt tubicino nell'occhio del paziente. Questo inserimento del tubo mira a drenare il liquido in eccesso per abbassare la pressione oculare.

4. Chirurgia mininvasiva del glaucoma

Chirurgia del glaucoma mininvasiva o chirurgia mininvasiva del glaucoma (MIGS) sono tipi di chirurgia sviluppati per ridurre alcune delle complicanze di molti interventi chirurgici standard per il glaucoma. Tuttavia, le azioni nella categoria della chirurgia del glaucoma minimamente invasiva sono ancora segnalate come efficaci nel ridurre la pressione oculare.

L'importanza delle visite oculistiche di routine fin dalla tenera età

Esami oculistici regolari e completi possono rilevare il glaucoma nelle sue fasi iniziali, inclusa la presenza o l'assenza di danni agli occhi. L'American Academy of Ophthalmology raccomanda un esame oculistico completo ogni cinque-dieci anni per le persone di età inferiore ai 40 anni. Quindi, per le persone di età compresa tra 40 e 54 anni, le visite oculistiche possono essere eseguite ogni due o quattro anni. Per le persone di età compresa tra 55 e 64 anni, si consiglia una visita oculistica da uno a tre anni. Infine, gli esami oculistici possono essere effettuati ogni uno o due anni se hai più di 65 anni. Come affermato sopra, esami oculistici regolari possono ridurre al minimo l'impatto di questa malattia, sebbene il glaucoma non possa essere curato in questo momento. [[Articolo correlato]]

Note da SehatQ

Per rispondere se il glaucoma può essere curato, è importante sapere che è incurabile, almeno per ora. Tuttavia, alcuni trattamenti medici possono controllare il glaucoma, inclusi colliri, farmaci per via orale e interventi chirurgici.

messaggi recenti