Criteri per sacche di sangue buone e sicure e loro specifiche

Non meno di 4,5 milioni di sacche di sangue sono necessarie alla Croce Rossa indonesiana (PMI) ogni anno per soddisfare il bisogno di trasfusione del paziente. Sebbene questa quantità non sia piccola, è garantito il mantenimento della sicurezza del sangue nella sacca. Le sacche di sangue sono sacche realizzate in plastica PVC DEHP (Di-2-etilesilftalato) e sono dotate di un sistema di tubi per drenare il sangue dal donatore. Le sacche di sangue devono essere sterili prima dell'uso, quindi è necessario assicurarsi che non abbiano fori, anche nel tubo.

Criteri per una buona sacca di sangue

La sacca di sangue deve avere un'etichetta informativa. Ogni sacca di sangue che verrà somministrata a un ricevente di sangue deve anche essere sottoposta a screening per varie malattie infettive, come la sifilide, l'epatite B, l'epatite C, l'HIV/AIDS. L'intero processo è importante per garantire che la qualità del sangue nella sacca non sia contaminata da determinate malattie o germi, fino a quando non entra nel corpo del ricevente. L'importanza del ruolo delle sacche di sangue sulla salute umana fa sì che il governo emani regolamenti relativi ai criteri per le sacche di sangue che soddisfano gli standard. In base al Regolamento del Ministero della Salute (Permenkes) Numero 91 del 2015 relativo agli Standard per i Servizi Trasfusionali, i criteri per una buona sacca di sangue devono essere:

1. Soddisfare i requisiti di licenza e l'approvazione del governo

  • Registrato presso il Ministero della Salute indonesiano
  • Avere un permesso di distribuzione dal Ministero della Salute
  • È stato convalidato e approvato per l'uso in Indonesia

2. Avere una buona condizione fisica della sacca di sangue

  • Sterile
  • Dotato di sistema chiuso
  • La confezione non è danneggiata, né ci sono difetti nel tubo, nell'ago o nell'etichetta
  • Nessuna decolorazione dell'anticoagulante
  • Nessuna contaminazione sulla superficie della sacca di sangue o all'interno
  • Non umido

3. Viene fornito con un'etichetta dalla fabbrica con le seguenti informazioni leggibili

  • Nome e indirizzo della fabbrica
  • Nome della sacca di sangue e/o nome del materiale plastico della sacca di sangue
  • Nome, composizione e volume di anticoagulante e liquidi aggiuntivi
  • Numero lotto/quantità

4. Avere un'etichetta di imballaggio con le seguenti informazioni che possono essere lette chiaramente

  • Nome e indirizzo della fabbrica
  • Numero lotto/quantità
  • Data di scadenza
  • Temperatura di conservazione
Se non soddisfa i 4 criteri di cui sopra, la sacca di sangue non deve essere utilizzata e deve essere segnalata come materiale danneggiato. Anche una sacca di sangue sarà considerata danneggiata se è danneggiata, cambia colore nel suo contenuto o sembra umida. [[Articolo correlato]]

Specifiche della sacca di sangue

Dopo aver soddisfatto i requisiti standard basati sulle normative stabilite dal governo, i produttori di sacche di sangue devono anche adeguare le proprie specifiche in base al numero di sacche e alla capacità di sangue che possono essere ospitate. Ecco 5 tipi di sacche di sangue e le loro specifiche:
  • Sacca di sangue separare: consiste in una sacca di sangue, ad esempio per contenere 350 ml di sangue.
  • Sacca di sangue raddoppia: consiste di 2 sacche di sangue, vale a dire 1 sacca di sangue primaria (contenente 350 ml o 450 ml di sangue) e 1 sacca di sangue satellite (contenente 300 ml di sangue).
  • Sacca di sangue triple: consiste di 3 sacche di sangue, vale a dire 1 sacca di sangue primaria e 1 sacca di sangue satellite, più 1 seconda sacca di sangue satellite (contenente 300 ml di sangue) per la conservazione delle piastrine per 5 giorni.
  • Sacca di sangue quadruplicare: consiste di 4 sacche di sangue, vale a dire 1 sacca di sangue primaria, 1 sacca di sangue satellite, 1 seconda sacca di sangue satellite e 1 terza sacca di sangue satellite (contenente 300 ml di sangue).
  • Trasferimento della sacca di sangue: è una singola sacca di sangue, con una capacità inferiore rispetto alla sacca di sangue primaria.

Condizioni di conservazione con sacche di sangue

Le sacche di sangue primarie e satellite devono rimanere integrate in un sistema chiuso per ridurre al minimo il rischio di contaminazione dei componenti del sangue. Questo sistema chiuso deve essere mantenuto anche ogni volta che si aggiunge una sacca di sangue utilizzando un dispositivi di connessione sterili, che non contamina i componenti del sangue. Al termine della raccolta del sangue dal donatore, l'estremità tagliata della provetta deve essere rapidamente sigillata utilizzando una tecnica che riduca al minimo la contaminazione, idealmente utilizzando un termosigillante. Successivamente, il sangue supererà un test di screening per le malattie infettive prima di poter essere conservato in una banca del sangue. Il sangue che ha superato il test di screening ed è esente da malattie deve essere conservato in frigorifero subito dopo la data di scadenza. Il sangue che ha superato la data di scadenza o è stato fuori dal frigorifero per più di 2 ore non deve essere trasfuso ad un'altra persona.

messaggi recenti