Conoscere la tubercolosi linfonodale, un tipo comune di tubercolosi dopo la tubercolosi polmonare

La tubercolosi linfonodale è la tubercolosi che attacca i linfonodi. La tubercolosi di solito attacca i polmonipolmonare TB) ma questa malattia può attaccare anche altri organi (extrapolmonare TB), come ossa, cervello, pelle e linfonodi. La tubercolosi dei linfonodi è anche conosciuta come linfoadenite tubercolare ed è la più comune tubercolosi extrapolmonare. L'area del linfonodo interessata è solitamente il linfonodo del collo, sebbene possa interessare anche altre aree linfonodali, come le ascelle o le cosce. La tubercolosi dei linfonodi del collo è chiamata scrofola.

Cause della tubercolosi linfonodale

Proprio come la tubercolosi polmonare, anche la tubercolosi linfonodale è causata da un'infezione batterica Mycobacterium tuberculosis. Tuttavia, le infezioni batteriche micobatterio altri, come Mycobacterium avium-intracellulare e Mycobacterium kansasii, può anche causare la tubercolosi linfonodale, specialmente quando questa condizione si verifica nei bambini. Questa infezione di solito si verifica a seguito dell'inalazione di goccioline da qualcuno che ha la tubercolosi attiva. I batteri vengono quindi inalati nei polmoni e si diffondono ai linfonodi del collo. Esistono diverse condizioni che rendono una persona più suscettibile alla tubercolosi linfonodale, eccone alcune:
  • Persone che hanno un sistema immunitario debole
  • Vivi o vivi in ​​un ambiente densamente popolato con scarsa igiene
  • Hanno l'HIV o sono in terapia per l'HIV
  • Genere femminile
  • Persone malnutrite
  • 30-40 anni

Quali sono i sintomi della tubercolosi linfonodale?

I linfonodi tubercolari generalmente causano lesioni e gonfiore o noduli ai lati del collo. Questi grumi sono generalmente rotondi e di piccole dimensioni. Questi grumi non si sentono caldi o dolorosi al tatto. Tuttavia, i grumi possono allargarsi nel tempo e avere il potenziale per trasudare liquidi, come il pus, dopo poche settimane. Questi grumi possono essere uno o più. Oltre ai linfonodi ingrossati, nelle persone con scrofola possono verificarsi anche una serie di altri sintomi. Ecco qui alcuni di loro:
  • Febbre
  • Sentirsi poco bene
  • Sudare di notte
  • Sperimentare la perdita di peso senza una ragione apparente

Come diagnosticare la tubercolosi linfonodale

Se si verificano i sintomi sopra menzionati, si consiglia di consultare un medico. Questo è importante perché la tubercolosi linfonodale può continuare a crescere, diffondersi e può causare complicazioni, come una grave infezione (sepsi) o la comparsa di una fistola, che è un canale tra i noduli, segno che la scrofola sta diventando I medici possono diagnosticare la tubercolosi linfonodale tramite: come fare un esame fisico è vedere direttamente il nodulo, inoltre il medico eseguirà un test della tubercolina iniettando un tipo di proteina nel tuo corpo. Se appare un nodulo sulla pelle dopo l'iniezione, c'è la possibilità che tu abbia la tubercolosi. Tuttavia, questo test non è sempre accurato. Pertanto, i medici generalmente eseguono una biopsia nell'area del nodulo nel linfonodo. Una biopsia è il prelievo di un piccolo campione di fluido per ulteriori indagini in laboratorio. Inoltre, possono essere raccomandati anche test di scansione, come i raggi X e gli esami del sangue, per confermare la diagnosi. [[Articolo correlato]]

Come trattare la tubercolosi linfonodale?

Il trattamento della tubercolosi linfonodale richiede molto tempo, che è di circa 6-12 mesi. Durante questo periodo, al paziente può essere prescritta una combinazione di diversi tipi di antibiotici come isoniazide, rifampicina ed etambutolo. Durante il periodo di trattamento, i pazienti possono manifestare linfonodi ingrossati o noduli in altre aree. Questa non è una cosa rara. Tuttavia, se ciò si verifica, il medico può prescrivere farmaci steroidei per alleviare il dolore e ridurre l'infiammazione. Il passaggio chirurgico può essere scelto se il trattamento con antibiotici non dà risultati ottimali. Tuttavia, in generale, una persona può riprendersi completamente dalla tubercolosi linfonodale con un trattamento adeguato. La tubercolosi linfonodale è il secondo tipo di tubercolosi più comune dopo la tubercolosi polmonare. Questa malattia attacca generalmente i linfonodi del collo. Questa malattia deve essere trattata il prima possibile per non causare complicazioni. Un trattamento adeguato può portare a un completo recupero.

messaggi recenti