Oltre agli antibiotici, questi 3 trattamenti sono efficaci nel superare l'infiammazione pelvica

L'assunzione di antibiotici per l'infiammazione pelvica è un'opzione per il trattamento dell'infiammazione pelvica. L'infiammazione pelvica è un'infezione degli organi riproduttivi femminili. Diversi tipi di batteri possono causare malattie infiammatorie pelviche. Uno di questi sono i batteri che causano anche la gonorrea e la clamidia. Gli antibiotici per l'infiammazione pelvica sono anche un'opzione per il trattamento dell'infiammazione. L'infiammazione pelvica si verifica generalmente quando i batteri a trasmissione sessuale entrano nella vagina e si diffondono alle tube di Falloppio, alle ovaie, alla cervice e all'utero. Se l'infezione si diffonde al sangue, la malattia infiammatoria pelvica può essere molto pericolosa. [[Articolo correlato]]

Opzioni di trattamento, inclusi antibiotici infiammatori pelvici

L'infiammazione pelvica potrebbe non avere sintomi, quindi potresti anche non notarla. Questa condizione può essere rilevata solo se si soffre di dolore pelvico cronico o si ha difficoltà a rimanere incinta. Pertanto, potrebbe essere troppo tardi per ottenere il trattamento giusto. Ecco alcuni trattamenti che possono essere fatti per l'infiammazione pelvica.

1. Antibiotici

Nel trattamento dell'infiammazione pelvica, il medico prescriverà una combinazione di antibiotici per l'infiammazione pelvica. Il trattamento con antibiotici deve essere iniziato rapidamente. Poiché il medico potrebbe non conoscere il tipo di batteri che ti causa un'infezione, il medico ti prescriverà due tipi di antibiotici per trattare vari batteri. Diversi tipi di antibiotici infiammatori pelvici hanno diversi modi di lavorare. Non solo, gli antibiotici aiutano anche a prevenire gravi complicazioni. Gli antibiotici infiammatori pelvici comunemente somministrati come trattamento sono metronidazolo, ofloxacina, ceftriaxone, moxifloxacina e doxiciclina. I medici prescrivono in base all'infezione che hai. Se entro pochi giorni ti senti meglio, assicurati di prendere tutti questi farmaci, in modo che l'infezione sia completamente scomparsa. L'interruzione anticipata degli antibiotici infiammatori pelvici può causare il ritorno dell'infezione. Inoltre, se dopo 3 giorni l'infezione non migliora, dovresti consultare nuovamente un medico.

2. Antibiotici per via endovenosa

Alcuni antibiotici infiammatori pelvici dovrebbero essere evitati durante la gravidanza. Pertanto, se sei incinta, gravemente malata o non rispondi agli antibiotici infiammatori pelvici orali, informi il medico di questo. Potrebbe essere necessario essere ricoverati in ospedale e gli antibiotici infiammatori pelvici verranno iniettati per via endovenosa.

3. Prenditi cura del tuo partner

I batteri che causano la malattia infiammatoria pelvica possono diffondersi attraverso il contatto sessuale. Nel prevenire la reinfezione, anche il tuo partner dovrebbe essere esaminato e trattato. Evita i rapporti sessuali fino a quando il trattamento non è completo e non sei dichiarato guarito.

4. Chirurgia

Un ascesso si verifica quando una parte dell'ovaio o delle tube di Falloppio si riempie di liquido infetto. Se non si risponde al trattamento antibiotico per la malattia infiammatoria pelvica e l'ascesso è in pericolo di rottura, il medico può ordinare un intervento chirurgico. Tuttavia, questo accade raramente. La maggior parte delle donne con malattia infiammatoria pelvica richiede solo cure ambulatoriali.

Spesso asintomatica, l'infiammazione pelvica è difficile da rilevare

Alcune donne con malattia infiammatoria pelvica non hanno sintomi. Tuttavia, ecco i sintomi della malattia infiammatoria pelvica che possono verificarsi.
  • Dolore al basso ventre e pelvico
  • Febbre
  • Fatica
  • Perdite vaginali anomale
  • Dolore durante il sesso o la minzione
  • Sanguinamento uterino anomalo, specialmente dopo il sesso e sanguinamento al di fuori del ciclo mestruale
L'infiammazione pelvica può causare sintomi lievi o moderati. Tuttavia, alcune donne manifestano sintomi gravi come forti dolori al basso addome, vomito, febbre alta e svenimento. Se la malattia infiammatoria pelvica non viene trattata, i sintomi possono peggiorare e causare vari problemi come infertilità, gravidanza ectopica (gravidanza al di fuori dell'utero), dolore pelvico cronico e diffusione dell'infezione ad altre parti del corpo. Se l'infezione si diffonde al sangue, può essere pericolosa per la vita. Pertanto, quando avverti questi sintomi, consulta immediatamente un medico. Successivamente, il medico farà una diagnosi per confermare la condizione effettiva che si verifica in te e determinare il trattamento appropriato. Non dimenticare di mantenere sempre la salute della tua area femminile. Quando fai sesso, usa un preservativo per ridurre il rischio di trasmissione di batteri dal tuo partner. Inoltre, dopo aver urinato, dovresti pulire da davanti a dietro, per evitare che i batteri entrino nella vagina. Seguendo questi passaggi, eviterai la malattia infiammatoria pelvica che può essere dolorosa e non avrai bisogno di assumere antibiotici infiammatori pelvici.

messaggi recenti